Globalizzazione: i tasselli di una crisi (sesta parte)

Globalizzazione: i tasselli di una crisi (sesta parte)

L’occidentale da “rieducare” alla globalizzazione Prendete la nostra civilizzazione, ormai giunta al suo zenit; benessere consumistico diffuso, tecnologia (materiale e virtuale) assurta a vera e propria “protesi esistenziale”, capillarmente inserita in ogni frangente del vivere quotidiano, perdita di qualsiasi tipo di radicamento organico, comunitario, dei popoli, in ragione di un funzionalismo più “pratico”, individualista ed edonista. Unitevi la progressiva introduzione,…

Share
Continue Reading »

Globalizzazione: i tasselli di una crisi (quinta parte)

Globalizzazione: i tasselli di una crisi (quinta parte)

“Economie emergenti”; un concetto obsoleto? Durante l’ultimo ventennio, seppur declinato in diverse modalità, abbiamo avuto modo di familiarizzare con il concetto di “economia emergente”, fattore che più di ogni altro contraddistinse le prime fasi della globalizzazione, e che ebbe un deciso ampliamento proprio durante il paradigma multipolare che ci stiamo lasciando alle spalle. Non essendo questo il luogo deputato ad…

Share
Continue Reading »

Globalizzazione: i tasselli di una crisi (quarta parte)

Globalizzazione: i tasselli di una crisi (quarta parte)

Il ruolo degli Stati Uniti “I presidenti passano, purtroppo gli Stati Uniti restano”. Così potremmo sintetizzare ciò che pensiamo delle diverse sfumature di facciata, che caratterizzano la politica made in USA, nonché il rammarico per la sopravvivenza di questo cancro della storia. Infatti, non abbiamo mai dato molto peso alla colorazione (politica) dell’inquilino della Casa Bianca, ritenuto a torto secondo…

Share
Continue Reading »