Un breve pensiero antagonista

Un breve pensiero antagonista

In ogni epoca della storia d’Europa, seppur in forme diverse, le civilizzazioni al tramonto hanno sempre cercato di perpetrare inutilmente la loro esistenza, attraverso idee, ideologie, o religioni, che ne puntellassero la fine inesorabile. Operando una sostanziale metamorfosi dei principi a fondamento, l’origine o tradizione, metamorfosi che poteva prendere forme diverse, appunto, ma che portava sempre alla scomparsa della civilizzazione…

Share
Continue Reading »

Il vento che muove il XXI secolo (seconda parte)

Il vento che muove il XXI secolo (seconda parte)

Globalizzazione: ineluttabilità o velleità? Il primo problema della globalizzazione è il suo essere un presunto dogma, incontestabile, pur non avendo una matrice né ideologica, né tanto meno culturale, stabile e ben definibile. Nonostante ciò la globalizzazione è descritta sempre come un fenomeno inevitabile ed univoco, che coinvolge un tale complesso di fattori economici, politici, giuridici, tecnologici, culturali, tanto da sembrare…

Share
Continue Reading »

Il nostro I Maggio, il nostro lavoro

Il nostro I Maggio, il nostro lavoro

Nell’ultima settimana, quella che sostanzialmente ha visto l’avvicendamento tra la (pseudo) festa della (pseudo) liberazione ed il I Maggio, abbiamo avvertito molta tensione ideale, molto entusiasmo di testimonianza, presso tante realtà identitarie sia da noi frequentate e con le quali collaboriamo, sia quelle solamente osservate nelle loro attività attraverso i canali comunicativi e d’informazione. Gran parte dell’Italia è stata percorsa…

Share
Continue Reading »