Punti di riflessione (ultima parte)

Punti di riflessione (ultima parte)

Europeo: passivo, remissivo, pacifista… un morto che cammina Stoccolma, Svezia, “grande” esempio d’ingegneria sociale etnomasochista. In una conferenza interculturale, una come tante, alcuni zelanti servi dell’integrazione vorrebbero comprendere quanto, tra autoctoni e allogeni importati, si sia verificato quel processo osmotico di omologazione culturale, tanto caro al mondialismo. Le vestali del politically correct decidono quindi, niente meno, di proiettare scene omosessuali…

Share
Continue Reading »

Punti di riflessione (seconda parte)

Punti di riflessione (seconda parte)

Travaso comunicante: dalla società “aperta” alla società “liquida” Nel corso degli ultimi anni, e con un incedere sempre più deciso e categorico, quasi rasente il messianismo, s’è imposto nell’Europa contemporanea, quale spinta propulsiva di cambiamento radicale, un grande progetto di ridefinizione organica delle sue fondamenta, in ogni loro aspetto e manifestazione. Tuttavia, per esser precisi, tale progetto ha avuto inizi…

Share
Continue Reading »

Per 30 denari…

Per 30 denari…

Tu, immondizia esistenziale bianca, che marci (e marcisci) gioiosa con quelli che tu, proprio tu, chiami “fratelli”; di cosa ormai ti sei “liberata” meretrice, per essere così felice, così spensierata? Per quale motivo hai quella faccia, così ispirata da tanta bontà, così ebete nella sua ingenua fede laica nell’uomo “naturalmente buono”? Da che cosa ti hanno “liberato” i tuoi “fratelli”?…

Share
Continue Reading »