Anche i cretini “cinguettano”

Anche i cretini “cinguettano”

 

Report: Alemanno querela Gabanelli via Twitter. Cinguettio del sindaco di Roma dopo la puntata “diffamatoria” su Rai Tre

Non è piaciuta al sindaco di Roma, Gianni Alemanno, la puntata di “Report” andata in onda domenica sera su Rai Tre. L’inquilino del Campidoglio, in corsa per la riconferma nelle ormai imminenti elezioni amministrative di maggio, ha deciso così di querelare la giornalista Milena Gabanelli, conduttrice della trasmissione. A fare notizia, la modalità con cui il sindaco della capitale ha espresso la sua volontà. Ovvero tramite Twitter, social network sempre più apprezzato anche tra i politici.

(segue)

Fonte qn.quotidiano.net

E bravo Gianni!

Report ti punge sul vivo e tu “twitti” come un adolescente le tue rimostranze.

 

Che il colpo della Gabanelli sia stato basso è inutile negarlo, sotto elezioni poi non è stato carino da parte sua tirare fuori gli altarini di una certa Roma. Tuttavia, visto il tema e le accuse mosse dal servizio “Romanzo Capitale”, ci saremmo aspettati una reazione più dura e maschia da uno come te, abituato un tempo ad essere un puro della destra sociale.

 

Forse le poltrone ti hanno ammosciato lo spirito rivoluzionario?

 

A fine servizio, dopo una carrellata di malavita, appalti milionari e “camerati” affamati messi nei posti giusti, l’unica cosa che siamo riusciti a pensare è stata:

 

CHE SCHIFO!

 

Già, ancora una volta la solita politica italiana, di qualsiasi sponda essa sia, mostra tutte le sue “virtù”. Una delle capitali più antiche ed importanti d’Europa affonda nel fango di affaristi avidi e spocchiosi, delinquenti della Banda della Magliana riciclati in giacca, cravatta, ed il più crasso nepotismo nella spartizione delle cariche pubbliche. Tutto molto edificante.

 

Ma Gianni è uno tosto, non si piegherà certo per queste inezie, per qualche “camerata” che s’è fatto prendere un po’ troppo la mano con l’appetito. Ed ecco servita su Twitter la reazione del sindaco capitolino: querelare Milena Gabanelli e Report.

 

In un cinguettio troviamo tutta quella forza che ti aspetti da uno come lui, una forza che affonda le proprie radici “ner fascio littorio”.

 

Scusateci, qui terminiamo. Non sappiamo più se piangere per dei principi in cui noi crediamo, sporcati da dei vermi, o ridere per il twittare di un cretino.

 

Gabriele Gruppo

 

 

 

 

 

Share

Comments on “Anche i cretini “cinguettano”

  1. Pingback: Anche i cretini “cinguettano” (StampAlternativa) | La freccia di Fania

Lascia un commento