Poltrone & Sofà

Poltrone & Sofà

I balconi tacciono da un po’. 

Nessuno più, tronfio di patriottardo orgoglio, intona stonato l’inno.

Ma le bandiere restano, lì, impavide.
Occorre un po’ di brezza: c’è bisogno di amor patrio!

Ecco in aiuto giungere il Presidente che, con un videomessaggio, dà la benedizione Urbi et Orbi sovrapponendosi al discorso della madonna del Papa. O viceversa?

Poco importa. Cambiando l’ordine degli addendi…

Basterà?
Potrebbe. 

Le informative degli 007 parlano tuttavia di possibile rivolta sociale.

Le solerti veline informano che ciò potrebbe avvenire grazie alla malavita.
Quella che al sud collaborò con gli USA per liberarci dal nazifascismo e che oggi potrebbe liberarci dal migliore dei mondi e dei governi possibili?
Malavita.
Mala tempora currunt.
Oh Lucky (Luciano)…. Oh “Lucky Man” cantavano i Verve presagendo già “Watch my fever grow…”.

Nessuno canta più

Ma iniziano i primi mormorii.

Lo Stato corre ai ripari. 

Reddito di cittadinanza per tutti.

Un po’ come “cchiù pilu pe’ tutti” di Cetto La Qualunque.

Basterà?

Potrebbe.

Bisogna innestare liquidità.

Sì.

Coronabond, un po’ come gli Eurobond.

Basta che ci sia “Bond”, legame, che poi accoppiato al Covid-19…

…la trama perfetta per il remake di “The Tie That Binds”.

Qualcuno non vuole.

E facciamo la voce grossa.

Bravo, bene, (Conte) bis!

Laccio emostatico e immettiamo con iniezione endovenosa un mix di patriottismo e sovranismo.

Basterà?

Potrebbe.

Per intanto chi dovrebbe parlare, tace.

Pronto a scrivere, tra qualche mese, una disamina approfondita sul come e perché. 

Il sofà guarderà con mestizia le sue chiappe allontanarsi,

ma forse sarà soltanto la sua faccia.

Marco Linguardo

Share

Lascia un commento