Un breve pensiero antagonista

Un breve pensiero antagonista

In ogni epoca della storia d’Europa, seppur in forme diverse, le civilizzazioni al tramonto hanno sempre cercato di perpetrare inutilmente la loro esistenza, attraverso idee, ideologie, o religioni, che ne puntellassero la fine inesorabile. Operando una sostanziale metamorfosi dei principi a fondamento, l’origine o tradizione, metamorfosi che poteva prendere forme diverse, appunto, ma che portava sempre alla scomparsa della civilizzazione…

Share
Continue Reading »

Repetita iuvant; un nostro articolo del 2012, che sembra scritto ieri

Repetita iuvant; un nostro articolo del 2012, che sembra scritto ieri

Crisi dell’Occidente: il pessimismo costruttivo Sembra essere una contraddizione in termini, dirsi “pessimista” e “costruttivo”, ed in un certo qual modo lo è anche. La nostra è una posizione eterodossa rispetto al panorama offerto dai media, dalla politica e, in misura molto meno significativa, dalla cultura ufficiale. Tuttavia vorremmo partire, per l’esposizione del nostro ragionamento, proponendo le ultime battute di…

Share
Continue Reading »

Punti di riflessione (ultima parte)

Punti di riflessione (ultima parte)

Europeo: passivo, remissivo, pacifista… un morto che cammina Stoccolma, Svezia, “grande” esempio d’ingegneria sociale etnomasochista. In una conferenza interculturale, una come tante, alcuni zelanti servi dell’integrazione vorrebbero comprendere quanto, tra autoctoni e allogeni importati, si sia verificato quel processo osmotico di omologazione culturale, tanto caro al mondialismo. Le vestali del politically correct decidono quindi, niente meno, di proiettare scene omosessuali…

Share
Continue Reading »