Il consenso elettorale: un mito incapacitante

Il consenso elettorale: un mito incapacitante

Quest’articolo è una sintesi politica personale, frutto di osservazioni e riflessioni che abbracciano l’arco degli ultimi due anni, le cui considerazioni, nelle nostre intenzioni, dovrebbero servire a far comprendere in modo completo ed organico, ciò che riteniamo essere fondamentale per distinguere tra ciò che è per noi pura illusione superficiale, e ciò che potrebbe essere il fondamento di una visione…

Share
Continue Reading »

Il nostro I Maggio, il nostro lavoro

Il nostro I Maggio, il nostro lavoro

Nell’ultima settimana, quella che sostanzialmente ha visto l’avvicendamento tra la (pseudo) festa della (pseudo) liberazione ed il I Maggio, abbiamo avvertito molta tensione ideale, molto entusiasmo di testimonianza, presso tante realtà identitarie sia da noi frequentate e con le quali collaboriamo, sia quelle solamente osservate nelle loro attività attraverso i canali comunicativi e d’informazione. Gran parte dell’Italia è stata percorsa…

Share
Continue Reading »

Essere rivoluzionari e non soltanto dei ribelli

Essere rivoluzionari e non soltanto dei ribelli

“Ribelle” e “rivoluzionario”, due parole sovente ritenute sovrapponibili. Sinonimi aventi lo stesso valore, o lo stesso significato. Secondo noi non è così. La settimana scorsa, durante la splendida conferenza incentrata sulla figura di Joseph Goebbels, che senza indugio abbiamo definito un “vero rivoluzionario” e non un semplice “ribelle”, ci siamo soffermati su questo tema, in modo breve certo ma significativo,…

Share
Continue Reading »